GOLD SAINT - 001
ARIES MU

EPISODE G - Enciclopedia dei personaggi - GOLD SAINT - Aries Mu EPISODE G - Enciclopedia dei personaggi - GOLD SAINT - Aries Mu

Come nella serie classica è un discendente del Continente Perduto di MU e mantiene tutti i suoi ancestrali tratti distintivi: Una potentissima abilità psicocinetica che gli consente di affrontare anche indirettamente i suoi avversari e teleportare se stesso e gli altri nei luoghi più disparati.

Dall'indole estremamente riflessiva e pacifista quando combatto sfodera gran parte delle sue abilità di fiero guerriero.

In quest'opera lo vediamo utilizzare la "Sturdust Revolution" imparata dal suo maestro, il precedente Gran Sacerdote Aries Shion, in maniera talmente devastante da riuscire in un solo colpo a distruggere un Ecatonchiro.

Gli Ecatonchiri di Episode G sono creature giganti con cinquanta teste e due braccia immense che possono suddividersi in un centinaio di minori, gli Ecatonchiri sono figli di Urano e Gaia e quindi fratelli dei Titani e Ciclopi.
Giapeto ne evoca uno durante il confronto in Jamir contro Mu per aiutarlo in battaglia. I loro corpi sono molto resistenti: Giapeto li usa in combinazione con il "Khora Temnein", in modo che le loro braccia attraversino dimensioni per riapparire in un luogo diverso e attaccare un nemico. Gli Ecatonchiri possono utilizzare due tecniche di combattimento speciali: "Hekaton Menis" e "Hekaton Molybdaina"

Mu Sconfigge Giapeto nel Jamir ripara la Gold Cloth del Leone dopo la prima invasione al Santuario.

In seguito aiuterà ancora Aiolia, teleportando Shaka, Milo, Aldebaran, Camus e Shura nel Labirinto del Tempo per combattere i Titani.