Dopo tanta attesa, eccovi le scan del capitolo 3 di Hero of Heroes, nuovo manga di Masami Kurumada, che vede avvicendarsi personaggi di altri universi manga, sempre appartenenti al maestro, insieme per questa battaglia. Per adesso vi lascio alle immagini, ma non disperate, a breve aggiungerò, in spoiler, i dialoghi completi in italiano, quindi rimanete sintonizzati sul nostro Blog. Tornando a noi, quest’ultima opera di Kurumada, vi sta piacendo? Sarei curioso di sapere le vostre opinioni. Alla prossima ragazzi! 😉

Last updated: maggio 26, 2014 at 12:13 pm

Aggiunti i dialoghi in Italiano a fondo articolo. Ringrazio Wataru, nostro membro del forum, per la traduzione.

Scan by All4Seiya

Dialoghi in Italiano

Mostra »

Capitolo 3 – Spada Sacra contro spada sacra

P01
Kuroda: Boss !
Kuroda: Boss Jingi !
Kuroda: Dove siete ?
Kuroda: Ma dove diavolo è finito ?
Kuroda: Capo…

P02
Donna: Jingi Kikukawa.
Donna: Sicuramente un uomo capace di cambiare il mondo!
Donna: …
Donna: Zaji del Tuono.
Donna: L’organizzazione Home, “tomba bianca”, ha sviluppato delle armi umanoidi.
Donna: E il loro First Soldier, che è riuscito a sottarsi al loro controllo… è il latitante più ricercato.

P03
Donna: Questi uomini hanno cambiato la mitologia!
Jingi: (Quest’uomo ha detto chiamarsi Zaji…)
Jingi: (È strano, ma non sento nessuna ostilità venire da lui.)
Jingi: (Perchè?)

P04
Jingi: (La sua espressione ricorda una profonda tristezza o magari si potrebbe anche interpretare come pietà.)
Jingi: (Quest’uomo è diverso, non è come quelli che devo combattere.)
Zaji: Si direbbe che stai pensando la stessa cosa di me.
Jingi: In questo caso, l’ostilità diretta contro di noi…
Jingi: Proviene da quei tizi !

P05
Seiya: Uh…
Seiya: Saori… Dov’è Athena?

P06
Seiya: !!
Seiya: Che cos’è…
Seiya: Quel palazzo enorme?
Seiya: È così maestoso.
Seiya: Sembra risorto da un mondo leggendario.

P07
Seiya: Eh ? Sento…
Seiya: Lo sento ! Questo cosmo sacro che emana da laggiù è il cosmo di Saori!
Seiya: (È il cosmo di Athena !)
Seiya: Arrivo, Signorina Saori !
Seiya: Guah !

P08
Seiya: Co-cos’è stato?
Chaos: Non riesco a concepire che tu abbia osato penetrare da solo in questa torre.
Chaos: Sono l’imperatore Chaos.
Chaos: Un uomo eletto dagli dei per costruire un paese ideale!

P09
Seiya: L’imperatore Chaos ? Sei un compagno di quelli che hanno rapito Saori ?
Chaos: E se fosse il caso, cosa faresti?
Seiya: Ovvio,no ? Ti farei fuori prima di liberare Saori !
Seiya: Pegasus Ryûsei Ken !

P10
Seiya: Cosa ?
Seiya: Ha completamente bloccato il Pegasus Ryûsei Ken !
Chaos: Questa è una spada sacra.
Chaos: I tuoi poteri non bastano di fronte a tale cosa.

P11

Chaos: Ho attraversato 4000 anni grazie all’Aftercrash ed ho finalmente conquistato le dieci spade sacre! Detto altrimenti, sono pari a una divinità!
Chaos: No…
Chaos: Sono diventato anch’io un dio !
Seiya: Uh..
Seiya: Aah…

P12
Chaos: Seiya di Pégasus.
Chaos: Ho sentito parlare di te. Sei il cavaliere che protegge la dea Athena. Il tuo pugno può fendere i cieli e il tuo piede può spaccare la terra.
Chaos: Ma senza la protezzione conferitati dalla tua aramatura, il tuo corpo non è diverso da quello di un semplice essere umano.
Seiya: E allora ?
Seiya: Beccati questo !
Seiya: Pegasus Suisei Ken !

P13
Seiya: Coosa ?
Seiya: Anche il Suisei Ken non ha funzionato ?
Chaos: Non importa quante volte proverai, resteranno vani di fronte alla mia spada sacra. La Hôô Tenbu è fatto con lo stesso materiale delle armature che voialtri saint portate.
Chaos: È fatta di Orihalcon !

P14
Chaos: Che coloro che hanno modificato la mitologia subiscano il castigo divino!
Chaos: Muori, Pégasus !
Seiya: Shi… Shiryû ?

P15
Hyôga: Non attaccare sempre da solo senza riflettere.
Shun: Non dimenticarti di noi, Seiya.
Seiya: Hyôga ! Shun !
Shiryû: Seiya, Hyôga, Shun. Andate avanti e salvate Athena.
Shiryû: Me ne occupo io di lui.
Chaos: Hai potuto vedere cos’è successo a Pegasus: senza le vostre armature non avete via di scampo di fronte alla mia Hôô Tenbu.

P16
Shiryû: Anch’io posseggo una spada sacra.
Shiryû: Shiryû del Dragone sarà il tuo avversario !
Chaos: Quale follia!