a cura di Valentina Isernia
item 0000010130 072 212x300 - Figuarts Kouga di Pegasus, presto sul mercatoEccoci finalmente a parlare, in modo dettagliato, dell’imminente arrivo sul mercato di uno dei nuovi gioiellini made in Bandai: direttamente dalle scene di Saint Seiya Omega prende vita la nuovissima action figure dell’azienda nipponica:  Kouga di Pegasus.
Partiamo da qualche dettaglio tecnico. Il modello, fa parte della linea S.H. Figuarts, una scelta, dunque, completamente diversa dagli scintillanti Myth Cloth che riempiono le collezioni di tanti appassionati. Alto poco più di 13 cm – 135 mm, per la precisione – questa Figuarts sarà composta interamente in ABS – un pregiato polimero che assorbe poco l’umidità ed è particolarmente resistente agli urti e ai graffi – e da PVC, anche questo particolarmente resistente. La data ufficiale del rilascio sul mercato giapponese è fissata per dicembre 2012. Dal 12 settembre è partita la possibilità di preordinazione su molti siti – da eBay ai normali negozi online di modellismo -, con prezzi che variano dai 39 ai 45€. In Italia c’era molta attesa di sapere se la Cosmic Group avrebbe importato il prodotto, dato che si tratta di una linea diversa dai Myth Cloth, con una licenza da acquistare separatamente. I dubbi sono stati dissipati pochi giorni fa, quando il 10 settembre l’azienda ha dato l’annuncio su Facebook del lancio anche sul mercato italiano, nel gennaio 2013. La possibilità di preordinare la Figure dalla Cosmic è sfortunatamente scaduta il 21 settembre.
La scatola includerà diverse parti intercambiabili, per ricreare le diverse pose dell’anime. Si tratta, in particolare della testa, che permetterà la scelta tra tre differenti espressioni facciali – di cui una senza elmo – e delle mani, che dalla prewiew sembrano essere due paia. Inoltre sarà presente il piedistallo con il supporto per le pose volanti.

Ed ora, un paio di riflessioni sulle polemiche e i consensi che questa Figuarts ha suscitato tra gli appassionati ancor prima di essere materialmente presente sui loro scaffali.
Lo scontento più diffuso riguarda la mancanza quasi totale della fase di “montaggio“, che possiamo considerare il marchio di fabbrica più apprezzato nelle collezioni dei Saint. Escludendo le poche modifiche possibili date dalle parti intercambiabili, l’armatura è fissa, il modellino già pronto per essere posizionato sullo stand. Ovviamente, scegliendo la linea produttiva della Figuarts, piuttosto che del classico Cloth, questo tipo di struttura era inevitabile.
Se a questo si unisce lo scarso entusiasmo per la nuova serie targata Omega e il prezzo, un tantino sopra le aspettative, le previsioni per la vendita non sono così rosee.
Il lato positivo della medaglia riguarda chi preferisce non fare paragoni tra le tipologie di modello e lo consideri per quello che è: un’Action Figure. Da questo punto di vista non si può non esaltarne la fattezza quasi perfetta, anche se alcune riserve non possono che essere citate: salta subito all’occhio, ad esempio, lo stacco presente tra il gambale e la caviglia del modellino.  Se non altro, la mobilità e la posabilità del personaggio non sembrano risentirne.
Ora, lo spazio ai vostri commenti e alle vostre opinioni al riguardo. Non dimenticate di seguirci per le news della prossima realise: Yuna di Aquila.

Immagine Kouga 11 205x300 - Figuarts Kouga di Pegasus, presto sul mercato item 0000010130 04 212x300 - Figuarts Kouga di Pegasus, presto sul mercato